Fonti Islamiche

    1. home

    2. article

    3. Discussione sulla liceità della danza nell’Islam

    Discussione sulla liceità della danza nell’Islam

    Discussione sulla liceità della danza nell’Islam
    3 (60%) 1 vote[s]

    DOMANDA

    Vorremmo sapere se la “danza del ventre” è una cosa proibita o se è halal. E se è proibita, una donna la può fare per suo marito?
    RISPOSTA
    Nell’Islam, la danza, in sé, non è proibita per le donne, è proibita solo quella dissoluta che stimola gli istinti sessuali o induce a commettere altri peccati.
    È inoltre lecito che la donna danzi per il proprio marito, quand’anche ciò stimoli i suoi istinti sessuali nel confronti di lui.
    Mi piace · · Condividi
    Piace a Libero Palmieri, Aurora Boreale, Patrick Amir Pertoldi e altri 7.
    1 condivisione
    101 di 102
    Mostra commenti precedenti

    Fatima Palmulli bene, bene…molte donne musulmane sono convinte che sia haram danzare persino per il proprio marito…quando la logica suggerisce che invece sia qualcosa di benefico per il rapporto di coppia!
    6 h · Non mi piace più · 2

    Mustafà Milani È halalissimo e pure meritorio, perché come minimo si fa felice un credente..
    4 h · Mi piace · 1

    Sayyed Ali Shia La danza della moglie per il proprio marito è halal ma ovviamente senza musica
    4 h · Non mi piace più · 1

    Mustafà Milani Ci può essere anche la musica, ma non deve essere musica proibita, ed è per questo che nel post si specifica “o induce a commettere altri peccati”, come appunto il peccato di ascoltare musica proibita, come, ad esempio, quella dissoluta o quella satanica…
    4 h · Mi piace · 1

    Mustafà Milani La moglie può anche cantare per il marito (e per le altre donne), in quanto il canto in sé è lecito e halal per le donne, ma sempre alle condizioni sopra ricordate…
    4 h · Modificato · Mi piace · 1

    Sayyed Ali Shia Secondo la fatwa di tutti i maraji3 tutti i generi di musica che inducono o stimolano la danza sono haram.

    In più credo che come ha detto lei è lecito fare solo danza del ventre e non altri tipi di danza, per esempio samba o danze occidentali.
    Rasul allah (sawa)disse:chiunque imiti altri tribù, è uno di loro
    من تشبه بقوم فهو منهم…
    4 h · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Adesso sorge una domanda più complicata,
    Ma la danza o il ballo delle donne per donne è lecito?
    4 h · Non mi piace più · 1

    Fatima Palmulli rimango perplessa su come si riesca a danzare senza musica ( halal…senza canto…orchestra classica orientale!!)
    4 h · Mi piace

    Fatima Palmulli mi illumini shekh mustafa! per sayed Fadlallah si può danzare per il marito con musica halal? e con altre donne?
    4 h · Mi piace

    Sayyed Ali Shia L’unico strumento lecito è il dàff
    4 h · Mi piace

    Mustafà Milani Lì bisogna essere più cauti caro Sayyed, perché sapienti come l’imam Khamenei ordinano prudenza…
    4 h · Mi piace · 1

    Mustafà Milani Quanto alla musica che induce alla danza, è un discorso più complicato, perché non tutti i movimenti ritmici del corpo in accordo con un accompagnamento musicale sono da considerarsi proibiti…
    4 h · Mi piace · 2

    Sayyed Ali Shia Esatto.
    Alla fine non esiste un Hūkm universale.
    Credo che ognuno ha il dovere di chiederlo al proprio marja3
    4 h · Non mi piace più · 2

    Mustafà Milani Certo, io mi limito alle fataawi degli Imamayn che considero superiori in scienza e comprensione agli altri marja’.
    4 h · Mi piace · 1

    Mustafà Milani Una sentenza universale esisterebbe, ma bisogna aspettare la Parusia per conoscerla…
    4 h · Mi piace · 1

    Fatima Palmulli se posso permettermi io prenderei sempre in considerazione tre marja’a, che sono quelli più seguiti e divulgati: khamenei, Sistani e Fadlallah! almeno coniugando ogni fatwa da principio per ciascuno di questi avremmo una chiarezza sull’argomento sin da subito, non lasciando spazio al dubbio!
    4 h · Mi piace

    Mustafà Milani Sì può fare anche così, ma con criterio, e non in modo arbitrario, e i criteri sono due: o la prudenza, o la selezione (nel caso i tre marja abbiano pari scienza).
    4 h · Modificato · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Certo caro sheykh.
    Io stavo solo ricordando alla nostra sorella che i fatwa cambiano da un marja3 a un’altro.
    E in questi casi bisogna rivolgersi al libro di istifta’at del proprio marja3
    4 h · Non mi piace più · 1

    Mustafà Milani Se si segue il criterio della prudenza, bisogna scegliere la più prudente delle tre…
    4 h · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Quello che fa la sorella Fatima diventa Qiyas è va bene per i featelli sunniti.
    Noi abbiamo un solo Marja3
    4 h · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Sorella Fatima Palmulli qullo che fa è bid3a, nel sciismo non esiste un metodo del genere, almeno per quanto ne so io.
    Fratello Mustafa, mi corregga se sbaglio
    3 h · Mi piace

    Mustafà Milani Se è fatto senza tenere conto dei criteri della sacra sharia, è possibile che in alcuni casi sia anche QIYAAS, o ISTIHSAAN o SADD al-DHARAAYI’ ilal-MASAALIH, tutti metodi che non trovano conferma nei Principi del Fiqh Jafarita…
    3 h · Modificato · Mi piace · 1

    Mustafà Milani No, sicuramente la sorella lo fa con criterio, visto che è di rinomata famiglia sciita imamita italiana…
    3 h · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Si.
    Ma se io sono muqallid di imam Khamenei (hifzahu allah), che bisogno ho di rivolgermi agli istifta’at degli altri maraji3??
    3 h · Modificato · Mi piace

    Fatima Palmulli lei no… certo se segue Khamenei, infatti io parlo per me che seguo sayed FADLALLAH e lo vedo sempre poco menzionato! e allora spesso resto col dubbio! ma cosa e qiyas?
    3 h · Mi piace

    Mustafà Milani Non c’è bisogno, ma se si vuole seguire l’IHTIYAAT o fare TAB’IDH (nel caso si considerino altri marja’ pari a lui in scienza), bisogna rivolgersi anche ad altri. Tuttavia, per non complicarsi la vita è meglio seguire una sola autorità, a meno che non sia necessario fare TAB’IDH, ché in alcuni casi, quando diversi marja’ sono ognuno A’ALAM in un diverso e particolare ramo del fiqh, diventa davvero necessario. Ma sono casi rari e questioni tecniche che è meglio non aprire troppo per non creare confusione e indecisione nella gente…
    3 h · Modificato · Mi piace · 1

    Mustafà Milani Il QIYAS è l’analogia congetturale. Se segue il defunto FADHLALLAH (che Allah lo benedica), allora deve rivolgersi alle sue fataawi.
    3 h · Modificato · Mi piace · 1

    Fatima Palmulli ah, ora ho capito…sarebbe quando si seguono più marja’ in contemporanea!!! noo..
    non e assolutamente questo quello che intendevo! io intendevo una cosa tipo “date a Cesare quel che e di Cesare”…cioè sapere cosa prescrive ciascuno di loro, ed e chiaro che poi ognuno segue il suo marja’, non passando da una barca all altra a suo piacimento!
    3 h · Non mi piace più · 2

    Fatima Palmulli Credo che il fratello Sayed mi abbia frainteso
    3 h · Non mi piace più · 2

    Sayyed Ali Shia Fatima Palmulli
    Guardi sorella che il fatto che un marja3 è poco menzionato non significa che i suoi fatwa sono di poca importanza.
    Lei ignora il primo fattore importante nel taqlid, la quale scegliere il faqih A’alam.
    Dal momento in cui lei sceglie il faqih “X” come proprio marja3, significa che lui è a’alam rispetto a tutto il resto dei maraji3 (ovviamente è sempre soggettivo)
    Quindi non è lecito per il muqallid farsi venire dubbi riguardo la fatwa del proprio marja3 e andare a fare qiyas con i fatawat degli altri maraji3.

    Ovviamente, quando una persona arriva a yaqin che c’è un’altro marja3 a’alam, da quel momento fare taqlid al marja3 attuale non è più lecito e deve cambiarlo con quello a’alam
    3 h · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Fatima Palmulli
    Si, sorella le avevo frainteso.
    Chiedo scusa
    3 h · Non mi piace più · 2

    Sayyed Ali Shia Mustafà Milani
    Sheykhuna al’aziz
    Ma stiamo parlando del defunto ayatullah sayyed muhammad hussein Fadhlullah?
    3 h · Mi piace

    Fatima Palmulli il dubbio non mi nasce assolutamente sulla liceità delle fatawat di sayed Fadlallah, ma sul fatto che alcune sue fatwa particolari come questa non le so proprio! perciò vorrei che venisse menzionato, cosi da non continuare a barcollare nell’ignoranza!
    3 h · Mi piace

    Islamica Fiera Non entro nella discussione specifica di danze e musiche. Vorrei commentare solo il hadith “chi imita un popolo ne fa parte”.. Per quel che lessi (ed anche andando a logica) si riferisce all’imitazione di usanze religiose di altri popoli inteso come altre comunità religiose. Non etnie e nazionalità. Dato che l’islam è semplicemente universale. E permette ogni tipo di cultura finchè non contrasti i suoi principi e le sue regole. TANTO quella araba QUANTO quella italiana e qualsiasi altra. Se si vuol seguire dunque il parere della danza lecita si tengano a mente dei punti di condotta generale e si usi quelli come discrimine, anzichè discriminare grossolanamente alcune tradizioni su altre. Ora, non si sta facendo altro che rispolverare un’usanza ARABA della JAHILIYYA quale la danza del ventre. In più promuovendola sulle altre. Ora è capitato con questo argomento ma non è raro che si faccia prevalere la cultura araba sulle altre e questo non è corretto ed è anche ingiusto nei confronti delle migliaia di individui di fede musulmana e cultura non araba ma con altrettanto fiere RADICI, storia, identità, cultura, tradizione.
    3 h · Mi piace · 3

    Mustafà Milani La succitata fatwa riguarda la danza in assoluto, senza distinguerne il tipo, la provenienza e l’origine, in quanto non esiste alcuna ragione valida per proibirla il sé nella sacra Sharia. Se poi una particolare danza porta davvero il credente a “somigliare” agli empi e ai nemici di Dio, cosa evidentemente illecita, è da considerarsi proibita, a prescindere dalla cultura alla quale appartiene e dalla quale deriva…
    2 h · Modificato · Mi piace · 2

    Chiarastella Geruzzi comunque la danza araba non e` jahiliyya, dipende dal suo uso
    2 h · Non mi piace più · 1

    Sayyed Ali Shia Islamica Fiera
    Salam sorella.
    Mi trovo in disaccordo con lei, e la sua non è altro che la sua interpretazione personale che attribuisce al hadith del profeta (sawa), quello che ha fatto per noi è Tafsir B’r’ay
    2 h · Mi piace

    Islamica Fiera quindi l’intepretazione esatta di tale hadith quale sarebbe? Mustafà Milani
    2 h · Non mi piace più · 1

    Islamica Fiera ah, wa alaykum assalam wa rahmatullah wa barakatu! stavo mancando il saluto per la fretta..
    2 h · Non mi piace più · 2

    Sayyed Ali Shia L’imitazione è in diversi modi.
    1.imitazione nelle pratiche religiose
    2 imitazione nelle pratiche non religiose

    L’imitazione nelle pratiche non religiose a sua volta è divisa in
    1.imitazione di costumi
    2.di truccarsi e concarsi
    3.nelle usanze
    2 h · Mi piace · 1

    Mustafà Milani Cara sorella Islamica Fiera, l’hadith citato dal fratello Sayyed non è sahih, ed è dha’if, quindi non è possibile fondare su di esso alcuna valida argomentazione.
    1 h · Modificato · Mi piace · 2

    Sayyed Ali Shia Si caro fratello.
    È un hadith sunnita e non sciita ma siccome ho notate che non tutti i fratelli e sorelle qua sono sciiti e ci sono anche sunniti, ho scelto questo hadith.
    Sennò nei libri sciiti abbiamo degli hadith simili come
    عن ابي عبدالله(عليه السلام) قال: اوحي الله عزوجل الي نبي من انبيائه قل للمومنين: لاتلبسوا لباس اعدائي و لاتطعموا طعام اعدائي و لاتسلكوا مسالك اعدائي فتكونوا اعدائي كما هم اعدائي
    Visualizza traduzione
    1 h · Modificato · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Per motivi personali non sono disposto a riportare ne tradurre gli ahadith dell’Ahlul Bayt (salawat allah wa salamuhu alayhum ajma’in)
    Questa era un’eccezione data dalla situazione.

    Spero che mi perdoniate
    1 h · Modificato · Mi piace

    Mustafà Milani Anche questo hadith è considerato “dha’if” da alcuni autorevoli giureconsulti sciiti…
    1 h · Mi piace

    Mustafà Milani E inoltre non è sufficiente a dimostrare la tesi sostenuta dal fratello Sayyed Ali Shia.
    1 h · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Posso sapere secondo chi?

    È strano un hadith riportato dai più grandi muhaddith della storia sciita venga considerato dha’if!!
    1 h · Mi piace

    Mustafà Milani Il fatto che sia stato narrato dai più grandi narratori, né fa necessariamente un hadith sahih?
    1 h · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Sheykh Sadugh rahmatullah alayh, Sheykh Horr Āmeli rahmatullah allayh e Sheykh Tusi Rezwan allah alayh non avevano capito che l’hadith era dhaif?
    56 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Lei ancora non ha detto chi è costui che si crede al di sopra dei nostri muhaddith
    54 min · Mi piace

    Mustafà Milani Certo, ma la consuetudine dei grandi sapienti sciiti non è mai stata quella di narrare solo hadith da loro ritenuti sahih…
    54 min · Mi piace

    Mustafà Milani Te lo dirò al momento opportuno, dopo aver risolto questioni di maggior portata.
    52 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Non stiamo parlando di muhaddith qualsiasi.
    Shoyukh Ūdhma come Sadugh, Tusi e Horr Ameli di certo non raccoglievano hadith senza sanad!

    Non stiamo parlando di baharul Anwar, che riporta ogni genere di hadith senza considerare gli asnaf
    51 min · Mi piace

    Mustafà Milani Certo, ma la consuetudine dei grandi sapienti sciiti non è mai stata quella di narrare solo hadith da loro ritenuti sahih…
    50 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Io lascio la discussione.
    Dove si negano gli ahadith del ahlul bayt salawat allah alayhum ajma’in narrati dai più sapienti della storia, non fa per me.
    Perdonatemi
    Wassalamo alaykom wa rahmatullah wa barakatu
    49 min · Mi piace

    Mustafà Milani Scartavano piuttosto sono quegli ahadith che erano certi che fossero j’aly (inventati)…
    49 min · Mi piace

    Mustafà Milani Caro fratello, se non hai una conoscenza sufficiente per discutere delle scienze inerenti agli ahadith, perché inizi la discussione, per poi abbandonarla in modo poco assennato?
    46 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Ne possiamo discutere.
    Lei deve ancora dimostrare che il sanad di questo hadith è dha’if.
    42 min · Mi piace

    Mustafà Milani Nessuno qui nega gli ahadith dell’Ahlulbayt, ma noi, a differenza dei nostri fratelli sunniti, non abbiamo alcun libro integralmente “SAHIH” al di fuori del sacro Corano, persino le quattro principali raccolte di ahadith sciiti, AL-KUTUB AL’ABRA’AH, le cui tradizioni devono essere valutate una ad una, bisogna valutarne il “sudur”, il “jahat”del sudur, la “dilaalah”, e i casi di “ta’aarudh”, e tante altre cose che tu non conosci nemmeno….
    41 min · Mi piace · 1

    Mustafà Milani Sono apertissimo al dialogo, ma prima ti vorrei chiedere se sei mujtahid? almeno nella misura del “tajazzi”?
    40 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia
    حدثنا محمد بن الحسن قال: حدثنا محمد بن الحسن الصفار عن العباس ابن معروف عن الحسين بن يزيد النوفلي عن السكوني، عن أبي عبد الله عليه السلام قال:

    Prego sheykhuna
    Visualizza traduzione
    39 min · Mi piace

    Mustafà Milani Perché è bene che tu sappia che tali questioni sono comprese solo dai mujtahid, e solo per loro è lecito addentrarsi in tali questioni…
    39 min · Mi piace

    Mustafà Milani Di che cosa devo servirmi fratello?
    37 min · Mi piace

    Mustafà Milani Conosci le regole dell’ijtahad?
    35 min · Mi piace

    Mustafà Milani Ci sei fratello?
    34 min · Mi piace

    Mustafà Milani Mah!
    34 min · Mi piace

    Mustafà Milani Nel sanad che hai citato ci sono due narratori sui quali alcuni grandi faqih jafariti hanno delle riserve, e per questo non considerano sahih il suddetto hadith.
    31 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Era il sanad del hadith di prima che lei ha detto che è dha’if.
    Mi aspetto da lei, precisare il dha’f del sanad.

    P.S
    Ahlul al Bayt salawat allah alayhum ajma’in appartengono a tutti e non serve essere mujtahid per leggere libri di hadith.
    A me sta sembrando che lei insinua che per leggere gli hadith bisogna essere per forza dei faqig o mujtahid.
    31 min · Mi piace

    علیرضا محمد Salam
    Scusate l’intromissione ma il Najul Balagha non è considerato interamente sahih?
    29 min · Mi piace

    Mustafà Milani La mia opinione può essere poi un’altra, ma questo tuo determinismo mi sembra contrario allo spirito dell’ijtahad sciita, che annovera tra i suoi principi il cosiddetto “takhti’ah”
    29 min · Mi piace

    Mustafà Milani Non serve competenza per esaminare e valutare il sanad di un hadith?
    28 min · Mi piace

    Mustafà Milani Questa è bella!
    28 min · Mi piace

    Mustafà Milani
    28 min · Mi piace

    Mustafà Milani No caro Alì Reza, come ti ho detto nei principi del fiqh sciita jafarita non esistono libri integralmente SAHIH come in quello dei nostri amati fratelli sunniti, per noi solo il Corano è tutto SAHIH…
    26 min · Modificato · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Sheykh tusi era il più grande nel suo genere a livello di Rijal.
    Mi sembra strano che non aveva capito che due di questi narratori non sono thiqqa!
    26 min · Mi piace

    Mustafà Milani Ti sembra strano perché non hai sufficiente competenza del diritto sciita.
    25 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Quindi gli awamun annas non devono avvicinarsi alla luce!
    È vietato perché non hanno competenze sufficienti nel diritto sciita!
    23 min · Mi piace

    Mustafà Milani Io ancora non ho detto la mia opinione, che potresti anche condividere, ma voglio vedere se parli per cognizione…
    22 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Comunque credo che lei mi deve ancora la spiegazione del fatto che l’hadith è dha’if.
    Quali dei narratori non sono siqqah e per quale motivo?
    21 min · Mi piace

    Mustafà Milani Esatto, devono rivolgersi ai sapienti, come ordina il Corano e l’Ahlulbayt, ed astenersi dall’esprimere opinioni su ciò di cui non hanno scienza e competenza…
    20 min · Modificato · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Infatti caro Sheykh, quando io mi rivolgo a sheykh Tusi rezwanullah taāla alayh, faccio esattamente quello che ha detto.
    19 min · Mi piace

    Mustafà Milani A dire il vero sei tu fratello che devi produrre la prova, dal momento che hai citato l’hadith a conferma di una tesi che pende ancora, e che ancora non sei riuscito a dimostrare…
    19 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Io non la capisco io ho citato hadith, lei dice che è dha’if, ma non è capace di dimostrarlo.
    E ora mi dice che sono io che devo dimostrare questo hadith è sahih?
    17 min · Mi piace

    Mustafà Milani Fratello, sai chi è Ismail bin Abi Ziad as-Sakuniyy?
    17 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Si lo conosco.

    Ma non credo che c’entri con il discorso.

    Per me può anche finire qui dal momento in cui lei non è ingrado a mostrare prove sufficienti per Tadh’if di questo hadith
    13 min · Mi piace

    Mustafà Milani Te lo sto dimostrando, ma sembra che tu preferisca defilarti.. sbaglio?

    12 min · Mi piace · 1

    Sayyed Ali Shia Si ha ragione sheykh
    11 min · Mi piace

    Mustafà Milani Ci vuole pazienza fratello…
    11 min · Mi piace

    Sayyed Ali Shia Adesso me ne sono accorto che l’hadith è dha’if.
    Aveva ragione lei, mi sbagliavo io.

    10 min · Non mi piace più · 1

    Mustafà Milani Elogio la tua modestia fratello!
    9 min · Mi piace · 1

    Sayyed Ali Shia Grazie Carissimo Fratello

    9 min · Non mi piace più · 1

    Mustafà Milani Prego carissimo, grazie a te per l’attenzione che hai prestato…

    8 min · Mi piace · 1