Fonti Islamiche

    1. home

    2. article

    3. Non è strano che, nonostante la sua breve vita, la nobile Zahra (A) abbia raggiunto lo stesso grado dei profeti divini?

    Non è strano che, nonostante la sua breve vita, la nobile Zahra (A) abbia raggiunto lo stesso grado dei profeti divini?

    Non è strano che, nonostante la sua breve vita, la nobile Zahra (A) abbia raggiunto lo stesso grado dei profeti divini?
    Rate this post

     

    Non è strano che, nonostante la sua breve vita, la nobile Zahra (A)

    abbia raggiunto lo stesso grado dei profeti divini?

     

    Domanda

    Salam alaykum. La nobile Zahra (A) fu martirizzata in giovane età e, secondo le mie conoscenze, tramandò pochi hadìth. Inoltre, fino all’età di dieci anni era solo una bambina; come possiamo pertanto accettare che una giovane occupi un tale rango, che nemmeno le parole possono esprimere? Intendo quali sono i fattori che permettono a una giovane diciottenne di raggiungere lo stesso rango dei profeti? Che perfezioni possedeva ella da assurgere a un simile onore? Spiegate dettagliatamente.

     

    Risposta concisa (di islamquest.net)

    Secondo il significato essoterico del sacro Corano, il profeta Gesù (A) deteneva un alto rango presso Iddio già nella culla:

    “فَأَشارَتْ إِلَيْهِ قالُوا كَيْفَ نُكَلِّمُ مَنْ كانَ فِي الْمَهْدِ صَبِيًّا. قالَ إِنِّي عَبْدُ اللَّهِ آتانِيَ الْكِتابَ وَ جَعَلَني‏ نَبِيًّا. وَ جَعَلَني‏ مُبارَكاً أَيْنَ ما كُنْتُ وَ أَوْصاني‏ بِالصَّلاةِ وَ الزَّكاةِ ما دُمْتُ حَيًّا”

    “[Maria] indicò [loro] il bambino. Dissero: «Come potremmo parlare con un infante nella culla?», [Gesù] disse: «In verità sono un servo di Allah. Mi ha dato la Scrittura e ha fatto di me un profeta. Mi ha benedetto ovunque sia e mi ha imposto l’orazione e l’elemosina finché avrò vita …»”[1].

    Anche in un altro punto del Corano possiamo trovare il seguente versetto:

    “وَ يُكَلِّمُ النَّاسَ فِي الْمَهْدِ وَ كَهْلاً وَ مِنَ الصَّالِحين‏”

    Parlerà alle genti dalla culla e nella sua età adulta, sarà tra gli uomini devoti”[2].

    Se pertanto accettiamo che un neonato possa essere profeta, accettare che una donna celeste s’innalzi alla stessa posizione dei profeti durante la propria giovinezza, non sarà contrario agli insegnamenti islamici e coranici.

     

    Note

    [1] Sacro Corano, 19:29-31.

    [2] Sacro Corano, 3:46.