Fonti Islamiche

    1. home

    2. article

    3. Parte (27): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 128-133

    Parte (27): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 128-133

    Parte (27): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 128-133
    Rate this post
    Come ricorderete , siamo giunti a quella parte della sura della Giovenca o AlBaghara`, la seconda del Corano. Dove si parla della vita di Abramo e di suo figlio Ismaele(la pace sia con loro). Ed ora leggiam oinsieme il versetto 128:
    رَبَّنَا وَاجْعَلْنَا مُسْلِمَيْنِ لَكَ وَمِنْ ذُرِّيَّتِنَا أُمَّةً مُسْلِمَةً لَكَ وَأَرِنَا مَنَاسِكَنَا وَتُبْ عَلَيْنَا ۖ إِنَّكَ أَنْتَ التَّوَّابُ الرَّحِيم
    O Signor nostro, fai di noi dei musulmani e della nostra discendenza una comunità musulmana . Mostraci i riti e accetta il nostro pentimento. In verità Tu sei il Perdonatore, il Misericordioso!(2:128)
    In quest’altro versetto , vi e` riportata la preghiera di Abramo ed Ismaele(la pace sia con loro) dinanzi al Signore. Importantissimo il fatto che l’eguale alla parola arresi a te e` l’arabo Moslemin che vuol dire appunto musulmani. Da qui possiamo dedurre il vero ed unico significato della parola musulmano; cioe` colui che si arrende dinanzi a Dio ed accetta solo ed unicamente lui come suo Signore e Patrono. Altra cosa importante e` che qui c’accorgiamo che la parola musulmano , non e` una parola nata con l’avvento della profeta dell’Islam. Tutti i profeti anche se magari no nusavano direttamente il termine musulmani, volevano essere tali ed insegnare cio` alla gente. La grandiosita` di Abramo(la pace sia con lui) , sta proprio nella sua ubbidienza dinanzi agli ordini del Signore. Egli chiede che i suoi figli siano obbedienti ed arresi dinanzi al volere del Signore, dato che cio` e` il segreto per raggiungere tutti i beni esistenti. Nel versetto i due profeti chiedono al Signore di insegnar loro i riti, e cioe` il modo in cui devono adorare il Signore, pregarLo e rivolgersi a Lui. Ed ora il versetto 129:
    رَبَّنَا وَابْعَثْ فِيهِمْ رَسُولًا مِنْهُمْ يَتْلُو عَلَيْهِمْ آيَاتِكَ وَيُعَلِّمُهُمُ الْكِتَابَ وَالْحِكْمَةَ وَيُزَكِّيهِمْ ۚ إِنَّكَ أَنْتَ الْعَزِيزُ الْحَكِيم
    O Signor nostro, suscita tra loro un Messaggero che reciti i Tuoi versetti e insegni il Libro e la saggezza, e li purifichi. Tu sei l’invincibile, il Saggio “.(2:129)
    Qui Abramo (la pace sia con lui) , mostra il suo grande effetto per il genere umano e prega per la gente del futuro. Abramo (la pace sia con lui) , sa` che senza la guida del Signore per l’uomo e` impossibile raggiungere la felicita`; pertanto egli chiede che Dio, invii un profeta che possa guidare la gente. Cari amici ed ora vi invitiamo ad ascoltare i versetti 130 e 131 della sura della Giovenca:
    وَمَنْ يَرْغَبُ عَنْ مِلَّةِ إِبْرَاهِيمَ إِلَّا مَنْ سَفِهَ نَفْسَهُ ۚ وَلَقَدِ اصْطَفَيْنَاهُ فِي الدُّنْيَا ۖ وَإِنَّهُ فِي الْآخِرَةِ لَمِنَ الصَّالِحِين
    Chi altri avrà dunque in odio la religione di Abramo, se non colui che coltiva la stoltezza nell’animo suo? Noi lo abbiamo scelto in questo mondo, e nell’altra vita sarà tra i devoti.(2:130)
    إِذْ قَالَ لَهُ رَبُّهُ أَسْلِمْ ۖ قَالَ أَسْلَمْتُ لِرَبِّ الْعَالَمِينَ
    Quando il suo Signore gli disse:”Sottomettiti”, disse:”Mi sottometto al Signore dei mondi”.(2:131)
    In quesato versetto Abramo (la pace sia con lui) , viene presentato come un uomo perfetto ed un modello da seguire . la dottrina portata da questo profeta , viene indicata come una religione divina e valida per tutti. Il versetto chide non e` forse stupidita` lasciare una dottrina cosi` pura e valida , per inoltrarsi nmel perdimento della miscredenza e delle altre idee insensate? Perche` non accettare la dottrina di Abramo (la pace sia con lui) , che e` comfrome ai sentimenti dello spirito umano e che e` anche sensata da un punto di visto logico? Per la validita` della parola di Abramo (la pace sia con lui) , il profeta dell’Islam( la pace sia con lui), nella sua vita ricordo` diverse volte che la sua missione era il seguito di quello iniziata da Abramo. Un profeta davvero tra i maggiori , colui che con il suo intelletto anniento` i ragionamenti degli idolatri ; con il suo coraggio affronto` la prova del fuoco, e con la sua devozione fu disposto anche a sacrificare il figlio. Per questo la sua dottrina e` giudicata tanto importante. Proseguiamo la lettura . ecco il versetto 132:
    وَوَصَّىٰ بِهَا إِبْرَاهِيمُ بَنِيهِ وَيَعْقُوبُ يَا بَنِيَّ إِنَّ اللَّهَ اصْطَفَىٰ لَكُمُ الدِّينَ فَلَا تَمُوتُنَّ إِلَّا وَأَنْتُمْ مُسْلِمُونَ
    Fu questo che Abramo e Giacobbe raccomandarono ai loro figli:”Figli miei, Allah ha scelto per voi la religione: non morite se non da musulmani o da sottomettersi a Dio “.(2:132)
    I padri affettuosi sono quelli che negli ultimi istanti della loro vita, oltre che al benessere economico dei loro figli , pensano anche al benessere mentale e morale di questi. I profeti nel loro testamento invitarono i loro figli a seguire la via del Signore . e poi il versetto 133:
    أَمْ كُنْتُمْ شُهَدَاءَ إِذْ حَضَرَ يَعْقُوبَ الْمَوْتُ إِذْ قَالَ لِبَنِيهِ مَا تَعْبُدُونَ مِنْ بَعْدِي قَالُوا نَعْبُدُ إِلَٰهَكَ وَإِلَٰهَ آبَائِكَ إِبْرَاهِيمَ وَإِسْمَاعِيلَ وَإِسْحَاقَ إِلَٰهًا وَاحِدًا وَنَحْنُ لَهُ مُسْلِمُونَ
    Forse eravate presenti quando la morte si presentò a Giacobbe ed egli disse ai suoi figli:”Chi adorerete dopo di me?” Risposero: “Adoreremo la tua divinità, la divinità dei tuoi padri Abramo e Ismaele e Isacco, il Dio unico al quale saremo sottomessi”.(2:133)
    Probabilmente vi sarete chiesti perche` all’inizio del versetto viene chiesto “Eravate forse presenti” . il fatto rigurada ancora una volta la vita del profeta dell’Islam . Gli ebrei del suo tempo infatti , sostenevano che Giacobbe prima della sua morte avesse detto ai suoi figli di seguire la religione ebrea . qui il Signore ricorda la vera vicenda e chiede agli ebrei se fossero presenti ai momenti della morte di giacobbe, per poter affermare con sicurezza cio` che sostengono. Cari amici siamo giunti al termine del programma di oggi, ma prima di lasciarvi cerchiamo di riassumere alcune conclusioni che si possono trarre dalla nostra lettura odierna: 1- bisogna essere obbedienti al Signore ; il segreto della vittoria dinanzi alle prove divine e` l’obbedienza l suo volere. 2- Quando si prega , e` bene essere altruisti e pensare anche ai nostr ifigli, a chi e` vicino e magari anche a colro che verranno dopo di noi. 3- Stupido non e` colui che e` privo dell’intelletto; invece lo e` chi pur avendo questo dono si ostina a non usarlo e perde la giusta via della vita 4- E` importante mantenere la fede per tutta la vita. Molti musulmani sono morti mentre non lo erano piu` . bisogna essere attenti a salvare la fede propria e quella della rpopria familia. Al termine facciamo una preghiera anche noi. Chiediamo al Signore di darci come venne dato ad Abramo (la pace sia con lui) , la forza per eseguire il Suo volere.