Fonti Islamiche

    1. home

    2. article

    3. Parte (30): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 143-147

    Parte (30): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 143-147

    Parte (30): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 143-147
    Rate this post
    Nel nome di Dio, il Clemente, il Misericordioso.
    Salve a tutte le sorelle e a tutti i fratelli che ci seguono. La nostra lettura inizia con il versetto 143 della sura AlBaghara` o della Giovenca.
    وَكَذَٰلِكَ جَعَلْنَاكُمْ أُمَّةً وَسَطًا لِتَكُونُوا شُهَدَاءَ عَلَى النَّاسِ وَيَكُونَ الرَّسُولُ عَلَيْكُمْ شَهِيدًا ۗ وَمَا جَعَلْنَا الْقِبْلَةَ الَّتِي كُنْتَ عَلَيْهَا إِلَّا لِنَعْلَمَ مَنْ يَتَّبِعُ الرَّسُولَ مِمَّنْ يَنْقَلِبُ عَلَىٰ عَقِبَيْهِ ۚ وَإِنْ كَانَتْ لَكَبِيرَةً إِلَّا عَلَى الَّذِينَ هَدَى اللَّهُ ۗ وَمَا كَانَ اللَّهُ لِيُضِيعَ إِيمَانَكُمْ ۚ إِنَّ اللَّهَ بِالنَّاسِ لَرَءُوفٌ رَحِيم
    E così facemmo di voi una comunità equilibrata , affinché siate testimoni di fronte ai popoli e il Messaggero sia testimone di fronte a voi. Non ti abbiamo prescritto l’orientamento se non al fine di distinguere coloro che seguono il Messaggero da coloro che si sarebbero girati sui tacchi. Fu una dura prova, eccetto che per coloro che sono guidati da Allah. Allah non lascerà che la vostra fede si perda. Allah è dolce e misericordioso con gli uomini.(2:143)
    Come riocorderete nella scorsa puntata abbiamo letto alcuni versetti che si riferivano allo storico cambio della Qibla, e cio` il cambio dle posto verso cui i musulmani si dovevano rivolgere al momento della preghiera.Il versetto riferendosi alla comunita` islamica , la definisce equilibrata e lontana dal fanatismo. Certo tutti i musulmnai ono sono come dice il versetto . ma qui il Corano intende ricordare che il vero musulmano , e` colui che sia equilibrato e si mantenga lontano da esagerazioni, pensieri fanatici o la contrario posizioni tropo deboli. Non si tratta solo di pensiero , o di ideali sociali politici , anche nella vita quotidiana , nell’economia , nelle scelte il musulmano biosgna anche riconoscerlo dal suo equilibrio.Chi mette in atto tutti comandamenti del Signore e non solo parte di questi, raggiunge l’equilibrio e non solo , come speigava il versetto diviene testimone di Dio dinanzi alla gente. Secondo gli interpreti coranici i discendenti del profeta dell’Islam, gli Imam, gli Ahl-ol-Bait, sono i testimoni di Dio dinanzi alla gente per la loro sapienza e la loro obbedienza agli ordini divini. Il versetto ricorda anche che il cambio della Qibla, e` stata una prova da parte del Signore per i credenti; coloro che erano veramente musulmani , e cioe` sottomessi al volere di Dio, hanno obbedito a questo cambio ma coloro che non lo erano si sono distaccati. Ecco ora il versetto 144 che prosegue:
    قَدْ نَرَىٰ تَقَلُّبَ وَجْهِكَ فِي السَّمَاءِ ۖ فَلَنُوَلِّيَنَّكَ قِبْلَةً تَرْضَاهَا ۚ فَوَلِّ وَجْهَكَ شَطْرَ الْمَسْجِدِ الْحَرَامِ ۚ وَحَيْثُ مَا كُنْتُمْ فَوَلُّوا وُجُوهَكُمْ شَطْرَهُ ۗ وَإِنَّ الَّذِينَ أُوتُوا الْكِتَابَ لَيَعْلَمُونَ أَنَّهُ الْحَقُّ مِنْ رَبِّهِمْ ۗ وَمَا اللَّهُ بِغَافِلٍ عَمَّا يَعْمَلُون
    Ti abbiamo visto volgere il viso al cielo. Ebbene, ti daremo un orientamento che ti piacerà . Volgiti dunque verso la Sacra Moschea . Ovunque siate, rivolgete il volto nella sua direzione. Certo, coloro a cui è stato dato il Libro, sanno che questa è la verità che viene dal loro Signore. Allah non è incurante di quello che fate.(2:144)
    Quando i Musulmani si rivolgevano verso Gerusalemme per pregare , venivano scherniti dagli ebrei che dicevano di essere imitati dai musulmani e sostenevan oche l’Islam non era verita` ed era un’invenzione e ancora che non era religione indipiendente dall’ebraismo. Queste parole non erano facili da sopportare neanche per il profeta dell’Islam. Qua` il versetto accenna agli sguardi del profeta verso il cielo che faceva pazoenza ed aspettava l’aiuto divino. Nel bel mezzo della preghiera del mezzogiorno , giunse quest’ordine al profeta dell’Islam che che per miracolo venne rigirato verso Mecca. Secondo gli storici nei libri portati dai profeti precedenti , si parlava di un profeta che sarebbe venuto ed avrebbe pregato in due direzioni diverse. Per questo alla fine del versetto 144 si parla della gente del libro cristiani ed ebrei, e si dice che loro sanno che il Corano e` verita` ed e` la parola del Signore e che Dio e` ben al corrente delle loro azioni.
    وَلَئِنْ أَتَيْتَ الَّذِينَ أُوتُوا الْكِتَابَ بِكُلِّ آيَةٍ مَا تَبِعُوا قِبْلَتَكَ ۚ وَمَا أَنْتَ بِتَابِعٍ قِبْلَتَهُمْ ۚ وَمَا بَعْضُهُمْ بِتَابِعٍ قِبْلَةَ بَعْضٍوَ لَئِنِ اتَّبَعْتَ أَهْوَاءَهُمْ مِنْ بَعْدِ مَا جَاءَكَ مِنَ الْعِلْمِ ۙ إِنَّكَ إِذًا لَمِنَ الظَّالِمِين ۚ
    Anche se tu recassi a coloro che hanno ricevuto la Scrittura, ogni specie di segno, essi non seguiranno il tuo orientamento, né tu seguirai il loro, né seguiranno gli uni l’orientamento degli altri. E se dopo che ti è giunta la scienza, seguissi i loro desideri, saresti certamente uno degli ingiusti.(2:145)
    In questo versetto , il 145imo della sura della Giovenca, il profeta viene consolato e a lui viene ricordato che in ogni caso parte della gente del libro o della Scrittura, e cioe`cristiani ed ebrei , no naccetteranno la sua parola per questioni di orgoglio. Al pofeta viene ricordat oche la legge va rispettata in ogni caso e che se per attirare la gente del libro rinuncera alle leggi dategli , anche lui sara` tra gli ingiusti. Poi nei versetti 146 e 147 leggiamo:
    الَّذِينَ آتَيْنَاهُمُ الْكِتَابَ يَعْرِفُونَهُ كَمَا يَعْرِفُونَ أَبْنَاءَهُمْ ۖ وَإِنَّ فَرِيقًا مِنْهُمْ لَيَكْتُمُونَ الْحَقَّ وَهُمْ يَعْلَمُونالْحَقُّ مِنْ رَبِّكَ ۖ فَلَا تَكُونَنَّ مِنَ الْمُمْتَرِين
    Coloro ai quali abbiamo dato la Scrittura, lo riconoscono come riconoscono i loro figli. Ma una parte di loro nasconde la verità pur conoscendola. La verità appartiene al tuo Signore. Non essere tra i dubbiosi. (2:146,147)
    Come avrete notato, in base al Corano , e` una certezza che al tempo della venuta del profeta dell’Islam, nella Tora e nell’Evangelo, vi erano parti che davano la notizia della venuta di un profeta con determinati segni e caratteristiche , precisamente quelle del profeta dell’Islam.Come abbiamo sentito il veretto di sopar dice che parte della gente della Scrittura, lo conosceva benissimo e sapeva bene che Lui era il profeta di cui si parlava nei loro testi sacri, proprio come uno sonosce i suoi figli.Sempre secondo il versetto quelli della gente del libro cha sapevano questa verita` , che Mohammad( la pace sia con lui) , era il profeta di cui si parlava anche nella Tora e nell’Evangelo, hanno nascosto questa verita` agli altri fedeli della loro religione , probabilmente variando i testi sacri o addirittura cancella ndo parti di questi. Ad ogni modo in conclusione leggiamo che la verita` , e quella che proviene da Dio e che non bisogna scoraggiarsi se la maggior parte della gente non la rispetta. Cari amici siamo giunti al termine della puntatat . Le seguenti sono a nostro avviso le conclusioni importanti che si possono trarre dalla questa puntatat :1- la Qibla, o il posto verso cui ci si deve rivolgere per pregare, e` un simbolo importante. Un simbolo importante. Un simbolo dell’indipendenza dinanzi a chiunque voglia distruggere dell’Islam, ma un simbolo della nostra devozione e della nostra sottomisisone al Signore. 2- L’Islam e` la religione che invita all’equilibrio e se i musulmani riuscissero a mettere in atto i comandamenti divini, sarebbe un modello in questo senso per gli altri popoli. 3- L’orgoglio , l’ostinazione e la superbia impedisconodi farci vedere la verita` e pertanto la religione c’invita a minimizzare nel nostro onterno tali atteggiamenti.4- La sapienza deve essere accompagnata dallo spirito della giustizia per dare frutto . chi e `ingiustoi puo` fare uso cattivo della scienza.