Fonti Islamiche

    1. home

    2. article

    3. Parte (38): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 180-182

    Parte (38): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 180-182

    Parte (38): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 180-182
    Rate this post
    Abbiamo iniziato il programma di oggi , precisamente il 38imo , con questa affermazione del profeta dell’Islam circa l’importanza della lettura del Corano. Eravamo giunti al versetto 180 della sua della Giovenca (AlBaghara`), la seconda sura del Corano ela piu` lunga. Ecco il versetto:
    كُتِبَ عَلَيْكُمْ إِذَا حَضَرَ أَحَدَكُمُ الْمَوْتُ إِنْ تَرَكَ خَيْرًا الْوَصِيَّةُ لِلْوَالِدَيْنِ وَالْأَقْرَبِينَ بِالْمَعْرُوفِ ۖ حَقًّا عَلَى الْمُتَّقِينَ
    Quando la morte si avvicina a uno di voi, se lascia dei beni, gli è prescritto il testamento in favore dei genitori e dei parenti, secondo il buon uso. Questo è un dovere per i timorati.(2:180)
    Tutti noi un giorno dobbiamo andarcene. Siamo arrivati in questo mondo senza niente e ce ne andremo allo stesso modo. Secondo la legge islmaica i due- terzi dei beni di ogn ioersona che muore appartengono automaticamente ai suoi figli piu` sua moglie(o suo marito). Per un –terzo dei beni e` la persona stessa a decidere e come consiglia il versetto visto che i figli ed il coniuge hanno gia` la loro parte nei due—terzi, e` bene che il rimanente un-terzo sia destinato ao genitori, i parenti e le persone vicine. Il testamento deve essere equo ed equilibrato: non e` giusto privilegiare alcuni piu` degli altri per questioni personali . il versetto appena letto , c’insegna anche che i genitori sono molto importanti e bisogna sempre essere grati nei loro confronti per essere buoni fedeli. Al momento del testamento bisogna ricordare che essere equi e giusti nella divisone dei beni , e` una buona azione che verra` presa in considerazione nell’altra vita. Ed ora passiamo al versetto 181 che prosegue a parlarci della questione del testamento ed in merito a questo ricorda:
    فَمَنْ بَدَّلَهُ بَعْدَمَا سَمِعَهُ فَإِنَّمَا إِثْمُهُ عَلَى الَّذِينَ يُبَدِّلُونَهُ ۚ إِنَّ اللَّهَ سَمِيعٌ عَلِيم
    E chi lo altererà dopo averlo ascoltato , ebbene il peccato grava su coloro che l’hanno alterato. Allah è audiente, sapiente.(2:181)
    Alcune volte i parenti del defunto , modificano il testamento per svariati motivi. Ad esempio in base al testamento si devono dare dei soldi ad un povero, ma i parenti del defunto pagano la somma ad un’altra persona e non quella voluta dal defunto. Ecco, i casi simili , chi ha fatto testamento viene premiato in ogni caso per aver fatto una nuona opera, ma coloro che hanno alterato il suo volere verranno puniti. In pratica ha commesso un peccato solo chi sapendo qualera il testamento originale si e` comportato diversamente. Se qualcuno ad esempio riceve di piu` della somma destinatagli dopo l’alterazione introdotta da un ‘altro , non ha peccato perche` non sa della modifica. Come conckusione possiamo dire che nessuno , persino il figlio, e` autorizzato a cambiare il testamento fatto da una persona ; chi fara` cio` avra` peccato. Ed ora il versetto 182 che parla di un’importante eccezione:
    فَمَنْ خَافَ مِنْ مُوصٍ جَنَفًا أَوْ إِثْمًا فَأَصْلَحَ بَيْنَهُمْ فَلَا إِثْمَ عَلَيْهِ ۚ إِنَّ اللَّهَ غَفُورٌ رَحِيم
    Ma chi teme un’ingiustizia o un peccato da parte di un testatore, e ristabilisce la concordia , non avrà commesso peccato . Allah è perdonatore, misericordioso.(2:182)
    Quest’altro versetto pero` parla come dicevamo di un’eccezione importante. Alcun evolte, e` possibile che chi ha fatto testamento, abbia ordinato lo svolgimento di un peccato o abbia scritto in maniera poco e`uo il testamento. Se chi lo riceve lo altera per evitare che il peccato venga commesso, o per evitare che il testamento poco equo possa causare divegenze e conseguenze temibili , non avra` fatto peccato. Questo versetto dimsotra che nell’Islam non esisteno leggi insensate o impossibili da attuare ; la legge di Dio tiene in considerazione tutte le questioni che possono accadere e quanto si tratta di scegliere tra due questioni che possono accadere e quanto si tratta di scegliere tra due questioni , si sceglie la piu` importante. Mentire e` un peccato , ma se si tratta di salvare la vita di una persona, o liberarla dall’ingiustizia, allora si puo` anche mentire pe rsvolgere un’azione piu` importante. Cari amici, siamo giunti al termine dela puntata odierna. Al termine chiediamo al Signore di darci la fortuna di poter fare un testamento equo e giusto e di poter lasciare di noi stessi, un buon ricordo tra i nostri conoscenti. Inshallah.