Fonti Islamiche

    1. home

    2. article

    3. Parte (43): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 200-205

    Parte (43): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 200-205

    Parte (43): sura Al Baghara (Giovenca), versetti 200-205
    Rate this post
    فَإِذَا قَضَيْتُمْ مَنَاسِكَكُمْ فَاذْكُرُوا اللَّهَ كَذِكْرِكُمْ آبَاءَكُمْ أَوْ أَشَدَّ ذِكْرًا ۗ فَمِنَ النَّاسِ مَنْ يَقُولُ رَبَّنَا آتِنَا فِي الدُّنْيَا وَمَا لَهُ فِي الْآخِرَةِ مِنْ خَلَاق
    E quando avrete terminato i riti, ricordate Allah come ricordate i vostri padri e con maggior venerazione.(2:200)
    Ci sono persone che dicono:”Signore dacci le cose buone di questo mondo!”Questi non avranno parte nell’altra vita.
    وَمِنْهُمْ مَنْ يَقُولُ رَبَّنَا آتِنَا فِي الدُّنْيَا حَسَنَةً وَفِي الْآخِرَةِ حَسَنَةً وَقِنَا عَذَابَ النَّارِ
    E ci sono persone che dicono:”Signor nostro! Dacci le cose buone di questo mondo e le cose buone dell’altra vita e allontanaci dal Fuoco!”.(2:201)
    أُولَٰئِكَ لَهُمْ نَصِيبٌ مِمَّا كَسَبُوا ۚ وَاللَّهُ سَرِيعُ الْحِسَابِ
    Questi avranno la parte che si saranno meritati. Allah è rapido al conto.(2:202)
    Quelli che abbiamo appena sentito erano i versetti 200, 201 e 202 della sura della Giovenca (Al- Baghara`).Bisogna fare un cenno storico e ricordare che nel periodo pre-islamico, dopo il pelleggrinaggio alla Kaaba, che a quel tempo era un santuario pagano, gli arabi usavano riunirsi in un luogo e poi ogni persona iniziava a vantari dei propri antenati. L’Islam che come abbiamo accennato in precedenza , porto` la fede nell’unico Dio e rese la Kaaba un posto per la Sua venerazione , proprio come ai tempi di Abramo(la pace sia con lui) , cambio` anche la fase finale del pelleggrinaggio. Infatti dopo l termine dei riti, il Corano invita a ricordare e ringraziare Dio, e ricordarlo con maggiore rispetto e venerazione dei propri antenati. E` interessante leggere nel Corano che coloro che effetuano il pelleggrinaggio sono due gruppi: un primo gruppo pensa solo a questa vita e a Dio chiede solo aiuto per questa vita.Ma c’e` un’altro gruppo , che a Dio chiede aiutro, sia pe rquesta vita , sia per l’altra . questo e` quello che e` giusto fare. Questi verseti c’insegnano delle regole generali: 1- nel momento della preghiera , non dobbiamo preoccuparsi solo del presente e della limitata vita terrena. 2- L’Islam e` la religione dell’equilibrio e della moderazione. Il buon musulmano deve prestare attenzione sia alle questioni riguradanti la vita terrena che all’aldila` e comprendere il legame che esiste tra queste due vite.3- A Dio, e` meglio chiedere , cio` che e` migliore per noi , e non cose specifiche che magari sono persino nocive mentre noi non ce ne accorgiamo. L’ultimo versetto che in questa parte del Corano, parla del pelleggrinaggio , e` il numero 203:
    وَاذْكُرُوا اللَّهَ فِي أَيَّامٍ مَعْدُودَاتٍ ۚ فَمَنْ تَعَجَّلَ فِي يَوْمَيْنِ فَلَا إِثْمَ عَلَيْهِ وَمَنْ تَأَخَّرَ فَلَا إِثْمَ عَلَيْهِ ۚ لِمَنِ اتَّقَىٰ ۗ وَاتَّقُوا اللَّهَ وَاعْلَمُوا أَنَّكُمْ إِلَيْهِ تُحْشَرُونَ
    E ricordatevi di Allah nei giorni contati . Ma non ci sarà peccato per chi affretta il ritorno dopo due giorni, e neppure per chi si attarda se teme Allah. Temete Allah e sappiate che sarete tutti ricondotti a Lui. Dopo la festa del Sacrificio , nel decimo giorno del mese di Zihagge`, i pellegrini rimangono per 3 gionrni nella terra di Mena`. Li vengono lasciati soli , a riflettere e a pensare sulla vita, l’aldila`, e soprattutto per pregare. Il versetto di sopra spiega che chi vuole puo` ritirarsi da Mena`, anche dopo 2 giorni e chi desidera invece puo` rimanervi 3 giorni. Laddove e` stato possibile, nell’Islam , le regole sono state rese facili in modo da non procurare eccessive difficolta` ai fedeli. (2:203)
    وَمِنَ النَّاسِ مَنْ يُعْجِبُكَ قَوْلُهُ فِي الْحَيَاةِ الدُّنْيَا وَيُشْهِدُ اللَّهَ عَلَىٰ مَا فِي قَلْبِهِ وَهُوَ أَلَدُّ الْخِصَام
    Tra gli uomini c’è qualcuno di cui ti piacerà l’eloquio a proposito della vita mondana; chiama Allah a testimone di quello che ha nel cuore, quando invece è un polemico inveterato. (2:204)
    In questo versetto si fa cenno nuovamente ad un fenomeno che esiste in alcune persone : l’ipocrisia. Il versetto , il 204imo della sura AlBaghara` vuole spiegare che nella viata e` possibile incontrare persone che parlano in modo attraente e ti inviatno a limitare la tua attenzione alla vita mondana e materiuale; queste persone si fingono credenti mentre non lo sono . anzi sono ostili ai credenti. Nella vita bisogna sempre stare attenti e non lasciarsi incantare dai discorsi e dalla parole che suonano belle. Dobbiamo sempre cercar di capire l’obbiettivo dell’interlocutore ; capire in quale direzione ci vuole portare ; verso la “vita mondana” o verso “Dio”. Nel versetto 205 , il Corano spiega di piu` riguardo agli ippocriti:
    وَإِذَا تَوَلَّىٰ سَعَىٰ فِي الْأَرْضِ لِيُفْسِدَ فِيهَا وَيُهْلِكَ الْحَرْثَ وَالنَّسْلَ ۗ وَاللَّهُ لَا يُحِبُّ الْفَسَادَ
    Quando ti volge le spalle, percorre la terra spargendovi la corruzione e saccheggiando le colture e il bestiame. E Allah non ama la corruzione. (2:205)
    Il verseto, vuole spiegare che gli stessi ippocriti, che parlavano tanto bene , quando ottengono il potere sulla terra , iniziano a diffondervi la corruzione e lo spargimento di sangue. Invece di altri parti del Corano si puo` trovare che quando i credenti ed i timorati del Signore ottengon il potere sulla terra , cercano di migliorare sia la vita della gente che l’aldila`; queste persone aiutano la gente ad essere piu` devota e ad assolvere all’orazione ed alla decima.